Basta con la caricatura di Venezia, è il momento di prendere decisioni

22/08/2016 – Prima Barcellona, ora anche Firenze. Nessuno vuole fare la fine di Venezia, divenuta la città simbolo del degrado causato dal’invasione di milioni di turisti. Una deriva sfuggita ad ogni controllo. L’articolo del Corriere Fiorentino è precedente alla foto shock pubblicata dal Gazzettino con la turista immortalata con le mutande abbassate davanti al Danieli. Che fare? Basta con questa caricatura di Venezia! È il momento di prendere delle decisioni. È vero che scontiamo ritardi e mancanza di scelte strategiche molto difficili da adottare. Ma in un anno di amministrazione Brugnaro, non sono nemmeno mai state affrontate in Consiglio comunale le questioni che riguardano le emergenze turismo e moto ondoso: due facce della stessa medaglia . Cominciamo …

Leggi →

TRAFFICO ACQUEO: E’ GIUNTO IL TEMPO DELLE SCELTE

18/08/2016 – Traffico acqueo: l’emergenza continua. Il sindaco Brugnaro a più di un anno dal suo insediamento non ha ancora detto cosa intende fare per arginare il problema. Fino ad oggi non ha mai affrontato il problema né in Consiglio comunale, né in Commissione. Nel gennaio scorso la Procura ha inviato una lettera allo stesso sindaco chiedendogli come pensa di intervenire per rendere più sicura la navigazione in città. Al momento non è dato sapere se Brugnaro abbia risposto e nel caso con quali argomenti ai magistrati. I cittadini hanno il diritto di essere informati. Quali misure il Comune intende adottare? Sono passati tre anni dal tragico incidente in Canal …

Leggi →

I TAGLI AL SOCIALE CI SONO STATI: ECCOLI

11/08/2016  – Bene il finanziamento (1.300.000 euro) da parte del Dipartimento Pari Opportunità per la lotta alla tratta, che vede capofila il Comune di Venezia nel progetto NAVe (Network Anti-Tratta Veneto), è il riconoscimento agli operatori (del Comune e della Mediazione Linguistico Culturale delle Cooperative) che da quasi vent’anni lavorano con competenza e professionalità su questi temi. Non si può affermare che “non c’è stato nessun taglio ai servizi sociali” (come ha fatto oggi l’Assessore Simone Venturini) perché i tagli sono evidenti. In particolare – e solo per fermarsi a questo specifico settore – i tagli del 20% a tutti gli appalti di Servizi delle Cooperative (che si traducono in …

Leggi →

NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DEI SERVIZI DEGLI ASILI NIDO COMUNALI

10/08/2016 – L’assessore Romor ha gettato la maschera. È evidente che l’amministrazione comunale ha intenzione di privatizzare parte dei servizi degli asili nido. L’educazione dei bambini deve continuare ad essere un servizio pubblico gestito dall’amministrazione comunale, che negli anni ha garantito un servizio di qualità, efficiente, divenuto uno degli esempi a livello nazionale. Sembra sempre più evidente che i colloqui avviati dall’assessore Romor per conoscere le aspirazioni individuali e le motivazioni del personale inserito nelle graduatorie siano un pretesto per aprire la strada al coinvolgimento dei privati nella gestione degli asili. Non vorrei che il sindaco avesse già il nome pronto del privato cui affidare il servizio. L’azione svolta dai …

Leggi →

L’assunzione delle maestre va fatta seguendo le graduatorie, senza indebite pressioni da parte degli assessori

09/08/2016 – Grazie all’impegno e al lavoro dei parlamentari veneziani del PD è stato possibile approvare l’emendamento al decreto Enti Locali che consente l’assunzione a tempo indeterminato del personale educativo e insegnante per la fascia 0/6 anni, consentendo il regolare inizio dell’anno scolastico a partire da settembre. Oggi il sindacato ha fatto una pesante denuncia, in base alla quale l’assessore Romor starebbe procedendo a colloqui individuali rivolti al personale delle graduatorie. Ciò è un fatto molto grave in quanto le lavoratrici hanno già sostenuto un concorso pubblico e il Comune deve limitarsi a scorrere la graduatoria senza ulteriori colloqui selettivi, svolti tra l’altro da un rappresentante della Giunta, perciò un …

Leggi →

SMANTELLAMENTO DELL’UFFICIO STAMPA DEL COMUNE

06/08/2016 – Lo smantellamento dell’Ufficio Stampa del Comune da parte del sindaco è un fatto gravissimo sul quale bisogna fare piena luce quanto prima. Hanno fatto bene l’Ordine e il Sindacato dei giornalisti del Veneto ad intervenire tempestivamente. Questo ennesimo episodio inserito nella pseudo-riorganizzazione della macchina comunale conferma la volontà maniacale del sindaco di accentrare tutto su di sé con il risultato di creare solo inefficienze e di introdurre prassi poco trasparenti. Nella nuova Macrostruttura organizzativa del Comune di Venezia, di cui alla delibera di Giunta n. 187/2016, non viene più indicata l’esistenza dell’Ufficio stampa che, nel frattempo, è stato fortemente ridimensionato nei numeri e nelle competenze, e sostituito da …

Leggi →

ANCORA DISAGI PER GLI ABITANTI DI VIA GAZZERA ALTA

02/08/2016 – Non c’è pace per gli abitanti di via Gazzera Alta. Si scopre che non solo sono ostaggi da anni dei cantieri per la stazione SFMR, e prigionieri tra i binari ferroviari delle linee Venezia – Trieste e Venezia – Treviso e il viadotto della Tangenziale, ma in prossimità del civico 13 da otto anni c’è una perdita dall’acquedotto, dal diametro di un metro, che trasporta l’acqua potabile a Venezia. Gli abitanti hanno da tempo chiesto l’intervento del Comune e di Veritas. I tecnici hanno già avuto modo di accertare, attraverso prelievi di campioni, che si tratta di acqua potabile, ma nonostante tutto dopo otto anni la perdita continua. …

Leggi →

DIRETTIVA BOLKESTEIN: LE LICENZE DI 1.696 BANCHI DI AMBULANTI VERRANNO MESSE A GARA NEL 2017. La Regione ha finalmente approvato la delibera in materia. Cosa sta facendo il Comune?

18/07/2016 – Conto alla rovescia per l’entrata in vigore della Direttiva Bolkestein – la direttiva europea sulla liberalizzazione dei servizi -. Non ci sono solo le spiagge, la direttiva sulla tutela della concorrenza obbligherà a mettere a gara nel 2017 tutte le licenze dei banchi del commercio ambulante. In città sono in tutto 1.696 posteggi. Ciò significa una rivoluzione nel settore. A maggio 2017 scadono le concessioni. E il Comune si è impegnato a presentare entro ottobre i bandi di gara. Cosa sta facendo l’amministrazione comunale per applicare la direttiva? Quali criteri intende usare? Un paio di settimane fa la Regione del Veneto ha recepito i criteri adottati in materia …

Leggi →

UN POLO DEL FREDDO AL POSTO DEL CENTRO INTERSCAMBIO

15/07/2016 – Ieri il Consiglio comunale ha discusso la mia mozione sul caso del Centro Logistico Interscambio Merci del Tronchetto. Il sindaco, come si ricorderà, a quasi un anno di distanza dalla scadenza del bando di assegnazione degli spazi non ha aperto le buste. Prima rinviandolo e successivamente, il 17 maggio 2016, sospendendolo sine die. Quale sarà il destino del Centro Interscambio? Ieri l’amministrazione ha risposto in modo insoddisfacente alla mia mozione. Sostenendo che è ancora in fase di valutazione l’utilizzo futuro della struttura – pagata con 30 milioni di soldi pubblici con destinazione Centro Interscambio con l’obiettivo di ridurre il traffico acqueo – e confermando le voci secondo cui …

Leggi →
ARTICOLI PRECEDENTI