header

NEWSLETTER del 29/01/2019

Carissime/i

Martedì mattina a Napoli, con il collega della Commissione Antimafia Walter Verini e il deputato Paolo Siani, sono andato alla pizzeria Sorbillo, per esprimere solidarietà a Gino dopo l'attentato intimidatorio subito alcuni giorni fa. Bisogna mantenere alta l'attenzione sul contrasto alle mafie e alla criminalità organizzata. Oltre al lavoro prezioso delle forze dell’ordine e della magistratura è indispensabile un impegno politico e e sociale per sconfiggere le mafie in tutto il territorio nazionale e difendere chi si batte per il rispetto della legalità. Il tema delle mafie non è solo un problema del sud Italia, ma riguarda tutto il Paese. Nell’Italia settentrionale la presenza della mafie è sempre più radicata. Non si manifesta con azioni intimidatorie, ma soprattutto attraverso riciclaggio, spaccio e la penetrazione nelle aziende più fragili.

sorbillo 6
La Giornata della Memoria di domenica scorsa è stata un'importante occasione per non dimenticare gli orrori del passato, contro l’indifferenza che è stata complice di tante tragedie nella storia.

Una riflessione sul passato ma anche sul presente, poiché le cronache quotidiane non ci possono lasciare indifferenti di fronte alle ingiustizie e alle tragedie che si consumano davanti ai nostri occhi nel Mediterraneo. Basta pensare al caso della Sea Watch attraccata da giorni al porto di Siracusa, con 47 persone a bordo, in condizioni sempre più precarie. Vergognosamente il governo non concede il permesso di sbarco, calpestando ogni diritto a un'accoglienza degna, l'esecutivo si deve prendere la responsabilità di salvare queste vite.
seawatch299.jpg_982521881
La situazione della Sea Watch è stato uno degli argomenti principali di Ring, su Antenna3, condotto da Ferdinando Avarino, cui sono stato ospite ieri sera.
Si è discusso anche di autonomia e dei furbetti del reddito di cittadinanza con Roberto Marcato, assessore regionale allo sviluppo economico, Giordano Riello, imprenditore, Simone Scarabel, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle.

> Guarda il video della puntata di Ring
IMG-20190129-WA0004
Dopo un anno sono state finalmente discusse in Commissione in Comune le interpellanze che ho presentato un anno fa sullo stato di completo abbandono in cui versano la ex De Amicis e Villa Querini.
L’amministrazione non ha ancora una risposta sul futuro di due edifici di pregio nel cuore della città. L’ex scuola De Amicis, accanto alla torre civica sta letteralmente cadendo a pezzi. L'edificio è abbandonato a se stesso da anni. C’è un progetto già fatto dalla passata amministrazione per costruire un Urban Center, uno spazio dove esporre idee e progetti della città del futuro. Oppure farla diventare la casa della memoria di Mestre come è stato proposto da alcune associazioni cittadine. I giornali parlano di un interesse della Biennale, ma farne cosa?
Grida vendetta anche la mancanza di una prospettiva per Villa Querini: perché non trasformarla nella casa delle associazioni, sul modello del Polo del Novecento di Torino? Facciamola rivivere attraverso un percorso partecipato.
Discutiamo assieme alla città, ma non lasciamo nel degrado due luoghi simbolo dell’identità mestrina.

> Guarda la rassegna stampa
> Leggi le mie interpellanze
Scuola_De_Amicis_Mestre
Vi segnalo questa iniziativa in programma domenica 10 febbraio alle 11.00 al Centro Candiani, per la presentazione dell'ultimo libro di Gianni Cuperlo, "In viaggio. La sinistra verso nuove terre", insieme a Massimo Cacciari e Maurizio Martina.

"In viaggio" è la metafora che sceglie Gianni Cuperlo per raccontare la transizione dal vecchio al nuovo secolo della sinistra, non solo italiana. Il libro è una riflessione sugli ideali e le proposte per rifondare la sinistra italiana, a seguito della sconfitta del 4 marzo 2018, che viene definita “la più bruciante per la sinistra della storia repubblicana”. Di conseguenza, secondo Cuperlo, è tempo di rifondare tutto, aprendo una stagione costituente per una vera alternativa.
SAVE THE DATE_GIANNI CUPERLO_10 FEBBRAIO
custom custom custom custom 
Copyright © 2019 On. Nicola Pellicani. Tutti i diritti riservati