header

Newsletter del 20/06/2019

Carissime/i
Alla Camera è in corso la discussione sul decreto crescita, un provvedimento omnibus, dove è stato inserito tutto e il contrario di tutto. Ma la maggioranza, come al solito, non riesce a mettersi d'accordo e blocca i lavori del Parlamento. Si sono incartati per ore in Commissione, litigando tra loro. Con il ministro Barbara Lezzi che smentisce di aver mai dato parere favorevole a un emendamento della Lega che svuota di fatto di competenze il Ministero per il Sud.
È una maggioranza ormai al capolinea, che dopo un infinito tira e molla ha posto l’ennesimo voto di fiducia sul decreto, impedendo ancora una volta ai deputati di poter discutere e confrontarsi nel merito del provvedimento. Continuano a restare a galla solo perché sono attaccati alla poltrona con l’Attak.

Nel frattempo il governo ha spedito la lettera di risposta all'Unione Europea, per cercare di evitare la procedura di infrazione. Una lettera in cui l'esecutivo dice di voler rispettare gli impegni sui conti, ma senza spiegare in concreto come intende fare.
Una mossa che rischia di isolare ancora di più il nostro Paese, con un conto molto salato, che pagheranno tutti i cittadini.
dl crescita
Ancora bugie del Ministro alla Confusione Danilo Toninelli: è trascorso un anno da quando Toninelli è diventato Ministro alle Infrastrutture e in questi 12 mesi non è riuscito a trovare il tempo per fare nulla di concreto per Venezia. Non ha nemmeno trovato il tempo per approfondire il lavoro già svolto dallo stesso Ministero su iniziativa del governo precedente. Nel corso di quest'anno il Ministro avrebbe potuto e dovuto affidare al Porto la realizzazione di un progetto concreto.
Invece non ha fatto nulla.
Continua invece a negare, mentendo, l'esistenza di qualsiasi documentazione sulle Grandi Navi a Marghera.
Ha fatto bene Graziano Delrio nei giorni scorsi a ribadire le decisioni assunte dall'ultimo Comitatone (7/11/2017), convocato dal governo di centrosinistra.
In quell'occasione era stata individuata in modo democratico una soluzione basata su uno studio approfondito, promosso proprio da Delrio in veste di Ministro alle Infrastrutture. Un'analisi frutto di studi compiuti da Capitaneria, Autorità Portuale e dallo stesso Ministero.
Non certo le due paginette di cui continua a parlare il Ministro Toninelli....
Del resto basta andare a consultare il sito dell'Autorità Portuale e dello stesso MIT (LINK). Una soluzione condivisa da tutti i partecipanti alla riunione, a partire da Comune e Regione.
Il MIT avrebbe dovuto dar corso a quella decisione, come risulta dal verbale, affidando all'Autorità Portuale il compito di approfondire il progetto di trasferire le Grandi Navi a Marghera.

In un anno c'è stato solo un grande silenzio da parte di Toninelli, fino all'incidente dello scorso 2 giugno. E da allora abbiamo sentito solo proposte irrealistiche e irrealizzabili, come il trasferimento delle navi a Chioggia, oppure al Lido davanti alla spiaggia di San Nicolò.

Il Ministro alla Confusione Toninelli, anziché sorvolare Venezia in elicottero, avrebbe dovuto incontrare la città, ma proprio in questa vicenda i grillini, che sostengono di ispirarsi al popolo per le loro decisioni, stanno dimostrando tutta la loro impostazione centralista.
Vorrebbero imporre da Roma una decisione per le Grandi Navi sulla testa dei veneziani, suggellandola magari con un referendum sul web.
64228552_399272944012124_6292654506328981504_n
A Pellestrina c'è un piccolo gioiellino, il Museo della Laguna Sud, che invito tutti a visitare, allestito dalle associazioni “El Fughero” e “Abitanti in Isola”. Ospita un'esposizione che attraverso immagini, testi e video racconta la storia dell'Isola e del suo rapporto con l'uomo e la natura. Una documentazione preziosa che riveste un ruolo importante sia per la memoria e la valorizzazione dell'Isola di Pellestrina e dell'intero Comune, con un fondamentale ruolo didattico.

Il Comune però non sta valorizzando in modo adeguato il museo e le sue attività, con il rischio che il lavoro fatto dalle associazioni in questi anni resti confinato a pochi utenti. Sarebbe importante per iniziare la pubblicazione di un catalogo della mostra permanente.

Per questo ho presentato un'interrogazione come primo firmatario, per sollecitare l'amministrazione ad impegnarsi per la promozione del Museo della laguna Sud e del territorio di Pellestrina, per mantenere viva la memoria storica di una ricca cultura locale.
> Leggi l'interrogazione
> Informazioni sul Museo
WhatsApp Image 2019-06-18 at 13.13.47 (1)
custom custom custom custom 
Copyright © 2019 On. Nicola Pellicani. Tutti i diritti riservati