21/04/2017 –

Lega contro Lega in Consiglio comunale e Forza Italia contribuisce a far cadere il numero legale. Il re è nudo! Brugnaro non ha più alibi, dica ai cittadini veneziani se la maggioranza con cui è stato eletto esiste ancora. Quello che è andato in scena ieri sera a Ca’ Farsetti è lo specchio di una maggioranza sempre più debole, che sta andando in frantumi.

Al momento del voto della delibera sui take away, ovvero sulla limitazione delle aperture di nuovi locali per cibo da asporto, la Lega ha annunciato il voto contrario alla proposta formulata dalla giunta per bocca dell’assessore leghista Da Villa. Una posizione che ha spiazzato l’amministrazione Brugnaro, costringendo all’interruzione dei lavori.

Alla ripresa del dibattito in aula, all’assenza dei consiglieri leghisti e di altri esponenti della maggioranza, l’assessore ha mantenuto un incomprensibile atteggiamento di rigidità di fronte ai nostri emendamenti, che puntavano a migliorare la delibera, che poteva essere votata all’unanimità. Un’arroganza che ha portato al naufragio del provvedimento in Consiglio per la mancanza del numero legale. Non c’erano i leghisti ma non è ben chiaro nemmeno l’atteggiamento dei consiglieri di Forza Italia. C’è ancora la maggioranza intorno a Brugnaro?

Che farà ora il sindaco? Sulle pressioni del partito del Carroccio nominerà un quarto assessore al commercio?

I cittadini chiedono chiarezza.