06/02/2017 –

GRUPPO G124: BRUGNARO PREFERISCE LA PROPAGANDA AI PROGETTI CONCRETI
Il Comune promuova la presentazione del progetto di Renzo Piano in Consiglio

Il sindaco snobba il gruppo G124 di Renzo Piano che, dopo un anno di lavoro, ha regalato alla città un progetto per “rammendare” un pezzo di periferia a Marghera.
Al progetto concreto già protocollato in Comune il sindaco preferisce la passerella con i Parlamentari. Anziché cogliere l’occasione di lanciare il lavoro del G124 assieme alla Commissione di inchiesta, puntando a fare massa critica nell’interesse della città, Brugnaro ha scelto la strada della propaganda. Nulla di nuovo, un’altra occasione persa per Venezia. Salviamo però il progetto del gruppo G124. Il Comune promuova una presentazione in Consiglio comunale.
Un progetto finanziato con il vitalizio che Piano percepisce in veste di Senatore a vita, ovvero con risorse pubbliche, destinato a rigenerare uno di quei pezzi di città che il grande architetto definisce “Perle”. La “Perla” di Marghera è rappresentata dall’ex scuola Edison, con le attività che ospita, animate da una miriade di cittadini e associazioni. Il Gruppo G124 non ha fatto altro che elaborare un progetto per recuperare uno spazio pubblico, che i cittadini di Marghera con le loro energie stanno cercando di sottrarre al degrado e all’abbandono. E Brugnaro che fa? Ignora Renzo Piano e soprattutto non ascolta i cittadini di Marghera.
Si sa che se nel Paese è maturata una nuova sensibilità verso le periferie lo si deve all’impegno di Piano. Grazie a lui il Governo ha deciso di investire importanti risorse sulle periferie. Un’opportunità che purtroppo il Comune di Venezia non è riuscito a cogliere, piazzandosi agli ultimi posti nel bando ministeriale.

1

2

4

5

6

7

8