11/07/2017 –

Oggi in Commissione a Ca’ Farsetti si sono discusse le mie interpellanze sul futuro di Thetis. C’erano anche i commissari del Consorzio (Fiengo e Ossola) e l’ad Montanari.
Tutti i consiglieri comunali (maggioranza e opposizione) d’accordo nella richiesta di ritiro delle procedure di licenziamento per 45 lavoratori. Per questo al prossimo Consiglio comunale voteremo un ordine del giorno. No alla liquidazione di Thetis. È un’azienda d’ingegneria ambientale di grande valore. Una delle poche alternative alla monocoltura turistica della città.
Se i commissari si trasformeranno in commissari liquidatori porteranno a termine il progetto della cricca del Mose che non solo ha rubato, ma ha mortificato e umiliato la città.