MOSE: LAVORI FERMI DA QUASI UN ANNO. COSA INTENDE FARE IL GOVERNO?

Ho presentato al Ministro delle Infrastrutture una interpellanza urgente sul Mose. Dal momento dell’insediamento del governo Salvini-Di Maio, la parola “Mose” non è ancora stata pronunciata dal Ministro Toninelli, ed è legittimo domandarsi se il Ministro sia a conoscenza della condizione dei cantieri, fermi da quasi un anno mentre le opere già realizzate rimangono soggette a gravi fenomeni …

CONTINUA A LEGGERE

Assemblea Pd: apriamo porte e finestre del partito

L’assemblea del Pd di oggi era un passaggio fondamentale per rimettere in moto il partito. Ora abbiamo un segretario con pieni poteri, un calendario congressuale, così da aprire un confronto franco. La sfida verso il futuro è già iniziata e il compito che abbiamo di fronte è chiarissimo: apriamo porte e finestre del partito. Andiamo tra la gente, …

CONTINUA A LEGGERE

Sopralluogo con i cittadini della Gazzera

06/07/2018 – Oggi sopralluogo con i cittadini della Gazzera assieme al consigliere Emanuele Rosteghin. Questi cittadini vivono ancora isolati tra due passaggi a livello e affumicati dallo smog dei veicoli che corrono in tangenziale. Senza contare che da anni sono costretti a convivere con il cantiere SFMR che ripartirà solo a metà 2019. I lavori della metropolitana di superficie sono …

CONTINUA A LEGGERE

Via libera alla Commissione Ecomafie

05/07/2018 – Via libera in Commissione Ambiente della Camera all’istituzione della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali. È fondamentale che il Parlamento abbia gli strumenti per vigilare su un tema così delicato, partendo dal lavoro fatto nella scorsa legislatura che proprio a Porto Marghera aveva fatto emergere ritardi …

CONTINUA A LEGGERE

Decreto Dignità: 490mila contratti a rischio solo in Veneto

03/07/2018 – Il Decreto Dignità avrà ripercussioni molto negative sulle assunzioni. Rendere più costoso il lavoro a tempo determinato non significa favorire il tempo indeterminato, ma semplicemente rendere più difficile l’accesso al mercato del lavoro. Non si stimolano le assunzioni a suon di interventi punitivi. Bisogna attuare politiche di supporto agli investimenti e all’innovazione, bisogna investire sulla formazione …

CONTINUA A LEGGERE

Il Paese reale e la parodia di Salvini

02/07/2018 – Bella, bellissima l’immagine delle quattro italiane vittoriose ai giochi del Mediterraneo: Maria Chigbolu, Ayomide Folorunso, Raphaela Lukudo e Libania Grenot. Quattro sorrisi che davvero sono una risposta perfetta a chi vorrebbe fare degli italiani un popolo cinico e spaventato, capace di parlare solo il linguaggio dell’esclusione e dell’intolleranza. L’Italia è altro rispetto alla tetra parodia che …

CONTINUA A LEGGERE

L’inaccettabile boicottaggio verso chi salva vite umane

30 giugno 2018  –  Le tragiche morti in mare sono la conferma del fallimento dell’accordo di Bruxelles. Ma è soprattutto il fallimento della folle politica di Salvini che cavalca paure e insicurezze abbandonando al loro destino in mezzo al mare migliaia di esseri umani. Così facendo pensa di dissuadere altre partenze, invece aumenta solo il rischio di provocare …

CONTINUA A LEGGERE

MARZENEGO E OSELLINO: LA CITTÀ ASPETTA, BRUGNARO E ZAIA BATTANO UN COLPO

30/06/2018 – Stamattina ero alla manifestazione per la rigenerazione del Marzenego e dell’Osellino promossa da tante associazioni cittadine. Gli argini crollano, i fondali sono da pulire. È da anni che si attende la riqualificazione del corso d’acqua che collega la città alla laguna. Il progetto c’è, ora serve l’impegno di tutti per sbloccare i fondi. Il Pd è in …

CONTINUA A LEGGERE

IL PIANO DI MARCHI: UNA COLATA DI 2 MILIONI DI METRI CUBI DI CEMENTO

  30/06/2018 – Il Forum della Nuova ha finalmente rivelato le vere intenzioni di Marchi che, dopo aver “regalato” il controllo della Save a un fondo internazionale, punta a realizzare una colata di cemento nel territorio di Tessera, compreso tra la Triestina e l’aerostazione: un progetto di due milioni di metri cubi che prevede la realizzazione di strutture …

CONTINUA A LEGGERE

A BRUXELLES IL FALLIMENTO DI UN GOVERNO CHE GIOCA CON IL FUOCO

29/6/2018 – Dopo ore di lunghe trattative, il vertice europeo si è chiuso con un nulla di fatto per l’Italia. Solo impegni generici molto difficili da attuare e nessun impegno concreto, soprattutto sulle ricollocazioni. Mentre i rappresentanti dei paesi di Visegrad rilasciano dichiarazioni trionfali, cantando vittoria. Il vero dato politico che emerge con chiarezza è che l’Italia è oramai …

CONTINUA A LEGGERE
Questo sito utilizza cookie, in alcuni casi anche di terze parti. Per maggiori informazioni visita la nostra Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scrollando questa pagina, cliccando un link o comunque continuando a navigare questo sito, presti il consenso all'utilizzo dei cookie.