09/11/2018 –

Da tempo c’è la necessità di aggiornare la Legge Speciale per Venezia. La proposta di legge, da me presentata alla Camera, va nella direzione di riformare il quadro normativo, attualizzando le misure da adottare, per rispondere in modo più adeguato ai molteplici problemi della città. Due miliardi per Venezia, per rispondere alle urgenze che abbiamo di fronte, a cominciare da vivibilità, residenza, acqua alta, cura e disciplina della laguna, bonifiche, Marghera.
La mia proposta ha un impianto federalista e metropolitano e ha come obiettivo quello di dare effettiva centralità a Venezia e al suo territorio, alla Città Metropolitana e anche ai Comuni della conterminazione lagunare.
È un impegno che ho preso in campagna elettorale. E fin da quando si è insediato il governo, l’estate scorsa, ho iniziato un’intensa attività parlamentare in questa direzione, per tenere alta l’attenzione sul Dossier Venezia, su cui il governo gialloverde è completamente disinteressato.
Si tratta di una proposta aperta al contributo di tutti coloro che sono interessati, che punta a riannodare i fili del dialogo con la città, in un momento in cui le criticità e le fragilità di Venezia rappresentano sempre più un’urgenza da affrontare, come dimostra l’acqua alta eccezionale del 29 ottobre scorso.

Qui potete leggere la proposta di legge e inviare contributi e osservazioni a: stampa.pellicani@gmail.com

 

Questo sito utilizza cookie, in alcuni casi anche di terze parti. Per maggiori informazioni visita la nostra Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scrollando questa pagina, cliccando un link o comunque continuando a navigare questo sito, presti il consenso all'utilizzo dei cookie.